About the photographer
English
Matteo Fieni (born on February 3, 1976 in Mendrisio) is a Swiss photographer. He lives and works mainly between Lugano and Zürich.
Fieni attended the Istituto Europeo di Design (IED) in Milan from 1998 until 2001 where he immediately began to experience photography as artistic research acting against the mainstream business philosophy of the school. He ventured into conceptual photography, exposing in different "OFF" scenes such as "Argos Project" (Image festival, 2000, Vevey, CH) and La Fabbrica (Losone 2001-2003). After a period of study at the Università della Svizzera Italiana (2007-2010, USI) he took up his photographic discourse with “Ritratti Metropolitani”.
In 2012 Fieni has been awarded with a performance RM#26 in Italy (Premio Metrocubo 2012, Ancona, IT). He also analyzed the issues related to communication and identity by an editorial cinically titled “Good Morning, Lugano” receiving the Swiss Photo Award (ewz 2012, Zurich). Fondazione Bally per la Cultura has named Fieni as "Artista dell'anno 2013".
Fieni is active member of VISARTE, the professional association of Switzerland’s visual artists and active member of IMPRESSUM the Swiss journalists. From 2014 Fieni is also one of the founder and artist director of ACROSS PHOTOGRAPHY ASSOCIATION (Genève).

Français
Né en 1976, Matteo Fieni est diplômé au Istituto Europeo di Design de Milano (IED, 1998-2001), où il a étudié photographie editorial. Il débute sa carrière artistique avec des travaux conceptuel présentés au festival off de l’Image «Argos Project» (Vevey, Suisse, 2000) et avec différentes performances, dont «Realtà Rivelata», à la Fabbrica (Losone, 2003). Après un période des études chez l’Univiersità della Svizzera italiana en comunication (USI, 2007-2010) en 2010 il s’engage avec la recherche «Ritratti Metropolitani» (ritrattimetropolitani.ch) qui a reçu le «Premio Metrocubo» pour la session performative RM #26 (Ancona, Italie, 2012). Son travaille sur la censuration de l’identité sociale «Good morning, Lugano» publiè sur le magazine tessinoise Ticinosette a reçu le Swiss Photo Award par la categorie «Editorial» (Zurich, 2012). Fieni vit et travaille à Lugano pour la Opening Photography qu’il a fondée en 2003 (www.opening.ch). Il est membre active de Visarte (Association professionnelle des artistes visuels en Suisse) e de Impressum (Association des journalistes suisses).

Italiano
Matteo Fieni (nato a Mendrisio il 3 febbraio 1976) è un fotografo che vive e lavora tra Lugano e Zurigo. Formatosi presso l’Istituto Europeo di Design (IED) di Milano tra il 1998 e il 2001, in pieno contesto metropolitano, comincia immediatamente ad intendere la fotografia come strumento e metodo di ricerca artistica, ponendosi in controcorrente rispetto alla filosofia editorialista della scuola. Consapevole delle proprie possibilità e fortemente determinato, si è avventurato nella fotografia concettuale, esponendo la serie “Virgin times” nella scena “OFF” presso Argos Project (Image festival, 2000, Vevey).
Ha continuato a sperimentare nel campo della fotografia con una serie di installazioni realizzate tra il 2001 e il 2003 presso La Fabbrica (Losone), tra le quali emerge la mostra Realtà Rivelata.
Nel 2010, dopo un periodo di studio in Comunicazione presso l’Università della Svizzera Italiana (2007-2010, USI), ha intrapreso il discorso fotografico “RM – Ritratti Metropolitani”. Nel 2012 ha ricevuto in Italia il riconoscimento per la performance RM #26 di questa stessa serie (Metrocubo 2012, Ancona, IT). Tra i vari contributi di qualità pubblicati sulla rivista Ticinosette, emerge la critica legata all’identità e relative censure con un lavoro cinicamente intitolato “Good morning, Lugano” ricevendo lo Swiss Photo Award (ewz 2012, Zurigo) nella categoria editoriale.
Fieni è membro attivo di VISARTE, l’Associazione professionale svizzera delle arti visive e di IMPRESSUM l'associazione dei giornalisti svizzeri. In oltre ha fondato a Genève assieme ad alcuni amici l'associazione ACROSS PHOTOGRAPHY di cui è direttore artistico. Da ottobre 2014 è rappresentato dall'agenzia 13 Photo AG di Zurigo.